Come valutare le prestazioni del tuo sito web

Ti sei mai chiesto quanto sia performante il tuo sito? Vedi, questa è una domanda che dovresti farti, dato che le prestazioni del tuo sito web possono incidere in maniera significativa sul tuo brand.

Ok, i siti web graficamente fantastici piacciono anche a me, ma vuoi mettere quanto sia gratificante un sito web che converte i visitatori in cash?

Sappi che non è mai tempo perso quello speso per rivedere le prestazioni del tuo sito web.

Identificare ciò che puoi migliorare sul tuo sito ti da la possibilità di avvicinarti sensibilmente al raggiungimento degli obiettivi che ti sei prefissato.

Come viene visualizzato il tuo sito dai motori di ricerca?

I tuoi contenuti sono di valore per la community?

Quanto sono veloci nel caricamento le tue pagine?

Queste sono solo alcune domande che devi farti per capire se le prestazioni tuo sito web sono ottimali.

Nel corso degli anni ho valutato tantissimi siti web.

Quando vengo contattato da un cliente che ha già un sito web, la prima cosa che faccio è valutarne le prestazioni (se vuoi puoi leggere anche il mio articolo sui problemi più comuni dei siti web che risolvo per i miei clienti).

Questo articolo nasce proprio con lo scopo di mostrarti alcuni modi in cui puoi provare a rispondere alle domande inerenti alla visibilità, il contenuto e la velocità del tuo sito web.

Sia chiaro: alcune delle cose che leggerai sono miei giudizi personali maturati con l’esperienza, altri invece sono consigli supportati da numeri come quelli di Google Analytics.

Siediti comodo e lascia che ti spieghi.


Qual è lo scopo del tuo sito web?

La prima cosa che devi chiederti è qual è il vero scopo del tuo sito web.

Perché hai un sito web? Quale azione vuoi che facciano i tuoi visitatori quando navigano il tuo sito?

Vuoi che gli utenti:

  • Inviino un messaggio tramite il modulo dei contatti?
  • Acquistino qualcosa?
  • S’iscrivano alla tua newsletter?
  • Ti seguano sui social network?
  • Commentino i tuo articoli?

Qualsiasi sia il tuo obiettivo, il mio consiglio è quello di provare a farlo fisicamente sul tuo sito web.

È facile o hai trovato delle difficoltà?

Annota ciò che non sei riuscito a fare e cerca di capire come potresti rendere più semplice e intuita l’esperienza dell’utente.

Inoltre è importante sapere quanti visitatori completano gli obiettivi che ti sei prefissato.

Lo so, può sembrare complicato, ma stai tranquillo perché in tuo soccorso arriva Google.

Infatti Big G mette a tua disposizione Google Analytics che serve anche a questo scopo.


Non smetterai mai di testare!

Una cosa davvero importante che dovresti fare è testare il tuo sito web da qualsiasi dispositivo.

Come ho già ribadito molte volte nel mio blog, il 97% degli internauti naviga da dispositivi mobile.

Un sito responsive è fondamentale per andare incontro alle esigenze dei tuoi visitatori.

Anche in questo caso puoi vedere quali dispositivi vengono usati per visitare il tuo sito grazie a Google Analytics.

Capire questi dati è importante per permettere ai visitatori di completare gli obiettivi da te prefissati in base al dispositivo con cui navigano.


In che modo le persone trovano il tuo sito web?

prestazioni del tuo sito web search

Fatte queste considerazioni, devi capire sempre tramite i dati forniti da Google, in che modo i visitatori trovano il tuo sito web.

Dopodiché rapporta questi dati al tuo piano di marketing.

Alcune domande che devi porti sono:

  • Ricevi molto traffico dai motori di ricerca?
  • Su quali pagine atterrano i tuo visitatori?
  • Quali social network attirano i visitatori e quali no?
  • Ricevi traffico diretto da altri siti web?

Saper dare una risposta a queste semplici domande ti farà capire quale strategia devi implementare o correggere.

Un altro consiglio è quello di fare una ricerca del nome della tua attività su Google, ma in modalità di navigazione in incognito.

Questo serve per escludere i risultati personalizzati.

Sei tra i risultati di ricerca? Quanti di questi risultati portano al tuo sito? Hai bisogno di riscrivere il titolo di alcune pagine o le meta description SEO per risultare più appetibile agli occhi dei visitatori?

Infine dai un’occhiata alle parole chiave che identificano la tua attività o alle keyword per cui dovrebbe essere indicizzato il tuo sito web.

Per esempio, se su Google cerchi “Web Designer Marsala” o “Copywriter Marsala” il mio sito è tra i primissimi risultati in prima pagina.

La tua attività è in prima pagina o è dispersa in chissà quale dimensione parallela?


Scopri quali contenuti convertono e quali no

Sapere quali sono i contenuti che piacciono di più ai visitatori è la vera chiave del successo.

Devi tener conto di queste cose:

  • Quali sono le pagine più popolari del tuo sito web?
  • Se hai un blog, quali sono gli articoli che attirano di più i visitatori?
  • Tra i tuoi servizi o prodotti, quali sono quelli più popolari?

Tramite Analytics, guarda i picchi nel traffico del tuo sito e prova a dedurre da cosa sono stati causati.

Quando esamini il traffico del tuo sito web, controlla la frequenza di rimbalzo.

La frequenza di rimbalzo è quando qualcuno visita il tuo sito ma dopo aver visto una sola pagina se ne va.

Se capita spesso, devi pensare un modo per intrattenere il tuo pubblico più a lungo.

A volte basta includere solo qualche link interno in più nel contenuto delle tue pagine.


Quanto è veloce il tuo sito web?

prestazioni del tuo sito web google pagespeed insights gianluca raid

Chi legge assiduamente questo blog e più in generale chi mi conosce per il mio lavoro, sa benissimo quanto tempo investa nel miglioramento della velocità di caricamento delle pagine web.

Ho portato le prestazione del mio sito allo stremo e Google PageSpeed Insights mi attesta 100/100, sia da mobile che da desktop.

In Italia siamo veramente in pochi a ottenere un punteggio del genere, e non stiamo parlando di un eccesso di zelo da parte nostra.

Google è stato molto chiaro dicendo che tutti i siti web lenti vengono penalizzati nel posizionamento sul suo motore di ricerca.

Hai due modi per testare la velocità di caricamento delle tue pagine:

Nel primo caso devi metterti nei panni dei tuoi visitatori.

Quanto tempo ci vuole a caricare l’home page? Sei felice di aspettare tutto quel tempo prima di navigare sul tuo sito?

Nel secondo caso, inserendo l’url del tuo sito web in uno dei due strumenti che ti ho segnalato, avrai dei dati sulla velocità delle tue pagine e alcuni suggerimenti per migliorarla.

Il mio consiglio nel caso il tuo sito web sia lento, è quello di verificare quanti plugin sono in funzione e se questi sono davvero necessari.

Oppure più semplicemente è giunto il momento di affidarti a una società di hosting migliore.


Prenditi il tuo tempo per migliorare le prestazioni del tuo sito web

In questo articolo ti ho elencato alcuni modi per potenziare il tuo sito web e portarlo al successo.

In realtà ciò che ti ho detto è solo la punta dell’iceberg.

Si, perché una volta che inizi a monitorare diverse metriche, scoprirai una miriade d’informazioni che ti metteranno nelle condizioni di migliorare il tuo sito web giorno dopo giorno.

Ricordati che migliorare il tuo sito, in definitiva corrisponde a far crescere la tua attività.

Il modo migliore per rimanere al passo con questi dati è quello di prenderti del tempo per fare ricerche e assicurarti che il tuo sito stia lavorando a pieno regime.

Se hai dei dubbi riguardo ai miei consigli, t’invito a farmelo sapere nei commenti.

Per oggi è tutto.

Resta connesso. Alla prossima!


Iscriviti alla newsletter

Ciao, odio lo spam quanto te, ed è per questo motivo che riceverai una mia email soltanto quando viene pubblicato un nuovo articolo sul blog.

Lascia un commento