Ecco alcuni problemi dei siti web che risolvo per i miei clienti

Una delle cose che faccio più spesso nel mio lavoro è quella di risolvere i problemi dei siti web dei miei clienti.

Si, perché che tu ci creda o meno, tutti i siti web soffrono di alcuni problemi più o meno diffusi.

Risolverli è fondamentale per il tuo business, e ti spiego perché.

Le sensazioni che provano gli utenti quando navigano sul tuo sito web hanno un effetto diretto sul tuo personal brand e quindi sulla tua attività.

La domanda che devi farti è questa: il tuo sito web è in grado di offrire la migliore esperienza possibile ai tuoi clienti?

Una forte presenza online, oggigiorno è più importante che mai.

Ed è di una semplicità mostruosa fare la scelta sbagliata per presentarsi al World Wide Web.

Molti pensano che basti un sito web economico creato con Wix: scegli i colori, metti il tuo logo e il gioco è fatto!

Semplice no?

No!

Credi davvero che questo tipo di approccio possa offrire ai tuoi clienti un’esperienza ottimale in linea con il tuo brand?

Ricorda: ciò che è semplice ed economico per te, molto spesso non è la migliore soluzione per interfacciarti con i tuoi clienti.

Non hai idea di quanti clienti mi contattino perché i loro siti web non impattano positivamente sulla loro attività.

In questo articolo trovi la maggior parte dei problemi dei siti web che risolvo per i miei clienti.

Cominciamo!


Caricamento lento delle pagine web

La velocità di caricamento delle pagine è fondamentale per una buona user experience, per un buon posizionamento sui motori di ricerca e per assicurarti che il tuo sito web raggiunga gli obiettivi prefissati.

I fattori che influiscono sulla velocità di una pagina web sono tantissimi.

Tra questi ci sono sicuramente il numero di file che compongono una pagina e la loro dimensione.

Partiamo da un presupposto.

Tutti i miei siti web sono sviluppati con WordPress.

Ciò che fa davvero la differenza tra un sito fatto bene con WP e uno confezionato con i piedi, è la scelta del template.

Purtroppo ci sono alcuni temi che possono contenere file per cento funzioni diverse.

Questo comporta che a prescindere da quante ne servano a te, la pagina web caricherà tutte le funzioni esistenti, rallentando di fatto la velocità del sito.

Altro grosso problema è l’utilizzo massiccio dei plugin.

Anche queste estensioni determinano la lentezza della pagina.

Ok, allora che si fa? Smetti di utilizzare WordPress?

No, assolutamente. Però è necessario affidarti a un professionista che sappia sfruttare al massimo questo CMS.

Un sito web ben costruito, combina e comprime tutte le risorse necessarie, spingendo al massimo la velocità di caricamento.

Ti ricordo che per Google PageSpeed Insights, il mio sito vanta 100 su 100 in termini di velocità, e questa è una cosa più unica che rara in tutto il panorama web mondiale.

Un sito web con queste prestazioni, garantisce tempi di caricamento delle pagine praticamente nulli.

E questo per la gioia dei visitatori.

L’hosting giusto può fare la differenza

Una cosa che non dovresti mai trascurare è la scelta di un hosting performante.

Ti assicuro che vale la pena investire in una società di hosting decente, anche perché le opzioni più economiche di solito si affidano a server condivisi per collocare il tuo sito web.

Questo significa che stai condividendo le stesse risorse con altri siti web e se uno dei tuoi “vicini” sta sfruttando tutta la potenza del server, il caricamento del tuo sito ne risentirà.

Ti faccio un esempio più pratico.

Immagina di vivere in un appartamento condiviso e non poterti fare una doccia calda perché il tuo coinquilino sta usando l’acqua bollente per lavare i piatti.

Ho reso l’idea?

Inoltre una società di hosting seria è solita fornirti email, backup e certificati SSL compresi nel prezzo.

Uno sviluppatore web professionale deve essere in grado di consigliarti un hosting come si deve e che valga davvero il tuo investimento.


Tra i problemi dei siti web c’è la cattiva esperienza da mobile

problemi dei siti web iphone

Nel 2021, in Italia abbiamo sfondato la soglia dei 50 milioni di utenti connessi a internet.

Il 97% di questi naviga da un dispositivo mobile.

Capisci bene che se il tuo sito web non è ottimizzato per la navigazione da telefono o tablet, questo è un problema.

Uno dei problemi dei siti web che mi ritrovo molto spesso a dover risolvere è la completa mancanza di adattabilità ai dispositivi mobile.

Spessissimo questo è causato da componenti di terze parti che vanno in conflitto con loro e causano errori nella visualizzazione della pagina.

Alla base però c’è un problema ancora più grande.

La completa mancanza di beta testing in fase di sviluppo da parte di chi progetta il sito.

Un po’ per mancanza di voglia e ancora più sovente per incapacità, non di rado vengono consegnati al cliente dei siti web “rotti”.

Un sito web creato in modo professionale deve essere obbligatoriamente responsive e quindi funzionare perfettamente da PC, tablet e smartphone.


Il sito web non compare nei risultati dei motori di ricerca

Come ti ho già detto in precedenza, Google e anche altri motori di ricerca, premiano i siti web che offrono una buona user experience, soprattutto in termini di velocità e ottimizzazione per i dispositivi mobile.

Un altro aspetto fondamentale per essere indicizzati è il contenuto.

I motori di ricerca bramano contenuti freschi, efficaci, di valore e in linea con le keyword scelte.

Non puoi pretendere d’indicizzare una pagina con la keyword “caffè” e poi scrivere di tutt’altro argomento.

Una solida strategia di copywriting è di vitale importanza per il tuo business, oltre a essere un elemento cruciale per qualsiasi piano di marketing.


Pannello di amministrazione troppo complesso

Capita spesso che un cliente si accorga dei problemi del proprio sito web, ma allo stesso tempo non riesca a migliorare le cose dal pannello di amministrazione perché troppo complicato.

Quasi tutti i clienti con cui ho lavorato non vogliono perdere tempo con un generatore di pagine.

Per quanto possa essere figo strutturare un sito web con i page builder, bisogna comunque avere una certa dimestichezza nella progettazione per usarli in modo efficace.

Quello che la gente vuole è un modo semplice per aggiungere i propri contenuti in modo rapido e immediato.

Quando lavoro con WordPress il mio obiettivo è dare la possibilità a chiunque di poter aggiornare in maniere autonoma il proprio sito web.

Per questo motivo è mia abitudine snellire il più possibile il pannello di controllo nativo di WordPress.

Così facendo il mio cliente ha un controllo totale di tutto ciò che realmente gli serve per aggiornare in maniera autonoma il proprio sito web, senza alcuna sorta di ostacolo.


L’errore di conversione è uno dei problemi dei siti web più grave in assoluto

problemi dei siti web target

Diciamocelo apertamente.

Un sito progettato male difficilmente raggiungerà gli obiettivi prefissati.

Che si tratti di generare lead o vendite, il tuo sito web potrebbe darti più dolori che gioie.

Il motivo può essere uno dei problemi sopra elencanti, ma anche una combinazione di tutti quanti.

Quando i tuoi utenti non compiono le azioni per cui è stato creato il tuo sito web, dovresti farti queste domande:

  • Il tuo sito web è stato progettato per far compiere agli utenti un azione che porti a un obiettivo prestabilito?
  • Il tuo sito è facile da usare? La navigazione è fluida e i call to action sono posizionati in modo efficace?
  • Sei limitato da un template predefinito che limita la correzione di eventuali errori?
  • Il tuo sito web è stato testato su tutti i dispositivi, mobile e non?

Saper dare una risposta a queste domande è il primo passo per capire quali sono le problematiche del tuo sito web.

Il consiglio che do sempre a chi vuole un sito web è quello di affidarsi a dei professioni e non a web designer improvvisati.

Ciò che risparmi in fase di progettazione, potresti doverlo pagarlo molto caro in futuro.

I problemi dei siti web in giro su internet sono molteplici. Se hai dei dubbi al riguardo o hai riscontrato dei problemi simili, fammelo sapere nei commenti.

Resta connesso. Alla prossima!


Iscriviti alla newsletter

Ciao, odio lo spam quanto te, ed è per questo motivo che riceverai una mia email soltanto quando viene pubblicato un nuovo articolo sul blog.

Lascia un commento